• Informazioni per visitatori
  • Media
  • Condividi questa pagina

Prossime esposizioni speciali

Decorazioni dell’albero di Natale «commestibili»

dal produttore di panpepato e dal pasticciere

18 novembre 2017 - 11 febbraio 2018

Già nel 1600 gli alberi di Natale venivano decorati, soprattutto con noci, mele e biscotti. Dato il carattere prevalentemente commestibile della decorazione, nell’area germanofona si usava chiamare l’albero di Natale anche Fressbaum (l’albero da mangiare). Naturalmente i bambini adoravano questi alberi.

I fragranti dolciumi appesi agli alberi a mo’ di decorazione venivano creati dai produttori di panpepato e dai pasticcieri.

Tra le paste al miele erano diffusi soprattutto il panpepato con glassa o variopinte stampe e i geometrici Tirggel (biscottini a base di miele e spezie). La gomma adragante, un prodotto d’alta pasticceria, è di origine cortigiana rinascimentale. La pregiata massa venne impiegata come ornamento natalizio colorato dalla prima metà del XIX secolo. Non meno popolari erano le decorazioni a base di zucchero e uova. Queste forme variopinte potevano essere appese all’albero grazie a un laccetto di carta cotto nel dolce. Decisamente più lussuosi erano i prodotti di marzapane, poiché tutti gli ingredienti erano assai costosi. I biscotti di anice detti Springerle, utilizzati per decorare l’albero, sono ancora oggi molto amati nel periodo natalizio.

Questa esposizione ci riporta ai tempi delle decorazioni dell’albero a base di dolciumi, oggi spesso dimenticate. Essa mostra anche tradizioni di diversi Cantoni svizzeri e delle regioni limitrofe documentate egregiamente tramite gli oggetti del prestito del collezionista Alfred Dünnenberger.

Alcuni giorni i dolci verranno cotti direttamente nel corso dell’esposizione. Una fornaia della rinomata Confiserie Bachmann di Basilea cucinerà al forno prelibati biscotti speziati di panpepato chiamati Spekulatius che verranno distribuiti appena sfornati ai visitatori. Con un po’ di fortuna, in questi giorni al Museo ci sarà sempre qualcosa da spizzicare.

 

Attualità

del Museo

Esposizione speciale attuale

Malevich, Kandinsky e la porcellana rivoluzionaria

Esposizione speciale attuale

Malevich, Kandinsky e la porcellana rivoluzionaria

Arte e oro bianco di maestri russi dal 1917 al 1927

22 aprile - 8 ottobre 2017

Maggiori informazioni

Il mondo culinario

Ristorante La Sosta

Il mondo culinario

Ristorante La Sosta

Per pranzi, spuntini e merende. Aperto tutti i giorni con cucina calda a orario continuato.

Al Ristorante La Sosta

Inclusa l’esposizione speciale corrente

Visite guidate pubbliche

Inclusa l’esposizione speciale corrente

Visite guidate pubbliche

Le visite hanno luogo ogni 1° sabato del mese alle ore 14. Durata ca 1 ora.

Alle visite guidate

I nostri

orari d’apertura

I nostri

orari d’apertura

Orari d’apertura festivi inclusi del Museo, della Boutique e del Ristorante La Sosta

Agli orari d’apertura

Ihr Browser wird nicht unterstützt.

Damit die Seite korrekt angezeigt wird, sollten Sie eine aktuelle Version Ihres Browsers einsetzen.